Cosa fare quando…non si ha più voglia di praticare yoga?

Ciao yogi! In questo post vi riassumo brevemente tutti i consigli pratici che troverete nel video di seguito, in risposta alla domanda su: “cosa fare quando non si ha più voglia di praticare yoga?”

CONSIGLI PRATICI: 

  • Dedica MENO TEMPO alla tua pratica: se hai solo due minuti non dedicare tutti e due minuti allo yoga, decidi di dedicarne solo uno anche se ti può sembrare ridicolo! 
  • Associa alla pratica qualcos’altro di PIACEVOLE: non pensare srotolando il tappetino agli asana da fare, ma pensa a qualcosa di particolarmente piacevole che puoi associare a questo momento (come ascoltare una musica, odorare un’essenza, posizionare delle pietre o dei cristalli sul tuo corpo) e rimani li per qualche istante senza alcuna aspettativa particolare! 
  • Pensa di fare MENO ASANA del solito o di quelle che ti sei prefissato, questo ti aiuterà magicamente a restare per molto più tempo sul tappetino! 
  • Cambia il RITMO della tua pratica: prova ad andare più lentamente e a fare meno asana o più velocemente connettendoti alla sensazione di LEGGEREZZA che deriva da una pratica più veloce.
  • Preferisci delle posizioni RISTORATIVE; goditi il piacere di rilassarti non stai facendo nulla di male! 
  • Fai una pratica ATTIVA nonostante la stanchezza: se ti senti eccessivamente stanca o stanco una strategia possibile potrebbe essere quella di praticare comunque in maniera bella attiva e stancante …questo paradossalmente potrebbe ricaricarti di più e motivarti l’indomani a risalire sul tuo tappetino! 

Ricordatevi sempre che per un praticante abituale di yoga questa situazione potrà presentarsi mille volte nella sua vita e invece di reprimerla o giudicarla come negativa, approfittiamone per vedere se effettivamente riusciamo a portare il nostro yoga anche fuori dal tappetino e se siamo in grado di stare con ciò che c’è, esercitando un sentimento di EQUANIMITA’. Solo con la tranquillità, l’assenza di desiderio e di giudizio che deriva da quest’ultima attitudine saremo in grado di praticare la retta azione e la retta parola.  

Namasté!

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi gli altri articoli

Yoga e Sindrome da Stress Post Traumatico | Ciao Yoga

In questo articolo voglio riportarti i risultati di alcune ricerche che hanno voluto studiare e mettere in evidenza l’effettivo supporto che lo yoga può offrire in caso di stress e sindrome da stress post traumatico.

Aparigraha

Aparigraha è il concetto sanscrito che ti spiega come lasciare andare mentre il Sat Nam mantra sillabato ti regalerà il senso del fluire.

Shakti Prana Mudra è una pratica molto potente, ma al tempo stesso molto semplice, per ripristinare l'equilibrio interiore tra anima e corpo e l'armonia con tutto ciò che ci circonda.

Carrello