fbpx

Yoga Golden Milk! Che cos’è? perché fa bene e come assumerlo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Il Golden Milk o Tumeric milk o Latte d'Oro è una bevanda a base di latte vegetale o vaccino e curcuma! E da qui il suo nome evocativo: sia per il colore dorato che assume la bevanda, sia per gli ingredienti preziosi e super nutrienti di cui è composta!

Originariamente si dice che la ricetta del Golden Milk sia stata diffusa qui in Occidente da Yogi Bhajan che “prescriveva” questo rimedio ai suoi allievi di Kundalini Yoga per aiutarli a migliorare la salute e la flessibilità delle loro articolazioni!

Sta di fatto che il Golden Milk racchiude in sé molteplici benefici per la nostra salute che sono dati dai suoi tre ingredienti fondamentali e imprescindibili: curcuma + pepe + ghee! Oltre ovviamente al latte vegetale o vaccino!

Le proprietà del Golden Milk sono molteplici alcune delle quali ovviamente associate all’utilizzo della curcuma. Personalmente in questo inizio inverno la sua assunzione mi sta aiutando a superare anche una forte sensazione di freddo che percepisco sopratutto la sera prima di andare a dormire. Assumere una buona tazza di Golden Milk non solo sento che mi riscalda, ma fa passare prontamente la voglia anche di magiare qualcosa di più dolce o calorico.

Tra le proprietà più generali del Golden Milk va ricordato che: permette di rafforzare il sistema immunitario, ha una blanda azione anti infiammatoria e analgesica, ha proprietà antibatteriche, antisettiche e antivirali, diminuisce le infiammazioni contribuisce ad abbassare il colesterolo, attenua i dolori articolari e muscolari, stimola gli enzimi a eliminare le tossine dal fegato, ha proprietà antiossidanti, depurative e disintossicanti.

Vediamo allora come si fa ma prima qualche doverosa premessa.

Nella tradizione e nella dieta yoga che è essenzialmente latteo-vegetariana (quindi non vegana), non solo sono concessi alcuni elementi di derivazione animale ma sono anche considerati sacri e estremamente benefici! Come il ghee appunto.

Indicato per questa preparazione a volte come un ingrediente superfluo e/o opzionale posso oggi confermarvi anche a fronte della mia diretta esperienza personale, che ne è  un ingrediente fondamentale e strutturale in quanto permette a tutte le spezie in particolar modo alla curcuma insieme al pepe di essere ben assimilate dal nostro organismo. Provate e osservate. Se preparete il Golden Milk senza ghee le spezie si depositeranno sul fondo della tazza con il ghee non ci sarà nulla sul fondo e tutto verrà assimilato correttamente. Inoltre il ghee è un grasso dalla viscosità molto simile a quella dell’interno delle nostre pareti intestinali e riesce ad essere digerito molto bene se assunto in piccole quantità è un grasso buono e non acido.

Se ovviamente si è vegani consiglio di sostituirlo con un cucchiaino di olio di mandorle dolci biologico e spremuto a freddo: ma no olio di oliva (troppo acido e di sapore contrastante) o olio di cocco come viene a volte suggerito.

Infine per addolcire il tutto ci sono diverse opzioni: io nella mie versione consiglio la polvere di liquirizia come ingrediente segreto ma può non piacere e per chi soffre di pressione alta è meglio evitare. Quindi se proprio si ha necessità di rendere tutto più dolce la tradizione yoga consiglia il miele! Altro super ingrediente che associato al latte caldo ne sprigiona e ne amplifica tutte le sue proprietà curative: espettoranti, digestive, toniche e riequilibranti!

Per l’opzione vegana consiglio personalmente lo sciroppo d’acero, eviterei quello di agave, stevia o altri dolcificanti naturali ma potete comunque provare e sperimentare, dipende anche dai vostri gusti ma a livello nutrizionale non andrete a apportare maggiori vantaggi. 

Infine una riflessione va fatta sulla scelta del latte. In India il latte è sacro tanto quanto la mucca che lo produce e in una situazione ideale sarebbe meraviglioso potersi preparare il Golden Milk prodotto con il latte della propria mucca sacra, ma venendo alla nostra realtà consiglio vivamente l’utilizzo di un latte vegetale meglio se senza zuccheri aggiunti meglio ancora se auto-prodotto. Ma in alternativa vi lascerò di seguito il link anche al miglior latte di mandorle che potete trovare attualmente in commercio come ottima opzione veg.

Mi raccomando il Golden Milk è fatto di curcuma che stinge e macchia di giallo tutte le superfici con cui viene a contatto quindi vi consiglio di utilizzare utensili in vetro o legno e di lavarli subito dopo.

Una curiosità: se pensi di dover lavare subito i denti dopo aver assunto la curcuma o il Golden Milk perché hai paura di ingiallirli posso tranquillizzarti. La curcuma sulla nostra dentina ha in realtà un potere sbiancante e quindi se ti addormenti dopo aver bevuto il tuo Golden Milk e ti scordi di lavare i denti non ti preoccupare la curcuma non macchierà i tuoi denti e non ti sveglierai con i denti gialli!

Cerchiamo ora di capire quando e come e perché assumere il Golden Milk.

Quando assumere il Golden Milk?

Anche se vuoi provarlo per una sola volta per vedere se ti piace o meno, prepara il Golden Milk alla sera come bevanda pre-nanna perché sopratutto in inverno ti aiuterà a dormire bene, riequilibrerà un po’ tutti i dosha e aiuterà anche la tua digestione.

Se vuoi vedere i suoi effetti anche sulle articolazioni è necessario invece assumerlo con costanza per un periodo di tempo più prolungato minimo 30 giorni. Alla fine dei quali sospenderai l’utilizzo per qualche mese e potrai riprenderlo dopo un po’, generalmente preferendo i cambi di stagione meglio all’inizio dell’inverno. 

Quando si assume il Golden Milk per 30 giorni e quindi come un vero e proprio rimedio si consiglia di preparare la pasta di curcuma che ti mostro nel video, e dosi per 30 porzioni sono:

  • 50 gr di curcuma in polvere
  • 120 ml di acqua
  • 1 manciata abbondante di pepe in grani macinato a momento

Conserva la pasta in frigorifero in un vasetto di vetro e la preparazione si materrà tranquillamente per 40 giorni.

Dosi e agli ingredienti per una tazza di Golden Milk:

  • ½ cucchiaio da thé di pasta di curcuma o in alternativa 1 cucchiaino pieno da thé di polvere di curcuma
  • 1 cucchiaino di ghee o in alternativa vegana olio di mandorle bio spremuto a freddo (no olio di oliva sia perché troppo acido sia per il gusto)
  • 1 cucchiaino di pepe macinato

Opzionali nella mia versione:

  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di liquirizia in polvere

Opzionale nelle versioni sul web:

  • 1 cucchiaino di miele o alternativa sciroppo di acero, agave

Qui i link dove puoi trovare online tutti gli ingredienti:

Polvere di liquirizia: https://amzn.to/2JFFYf3 

Polvere curcuma: https://amzn.to/355cYEV 

Pepe grani da macinare: https://amzn.to/38VnkZf  

Polvere zenzero: https://amzn.to/3pKeWT7 

Polvere cannella: https://amzn.to/3neAPIt  

Ghee: https://amzn.to/389PGzN 

Olio mandorle alimentare bio: https://amzn.to/2MjwKWL 

Latte  di mandorla: https://amzn.to/2Lhf3a0

Ci tengo a segnalarti in questo articolo anche questo pasta per il Golden Milk già pronta prodotta tuttavia da un brand molto particolare attento alla cura delle vibrazioni delle sue preparazioni https://www.aequanime.com/golden-milk/ sempre della stessa casa ti consiglio eventualmente anche il loro ghee https://www.aequanime.com/shop/it/golden-ghee.

Come per tutte le cose nello yoga e nella vita: impara, leggi, apprendi, prova e sperimenta in prima persona solo tu puoi  constatare se il Golden Milk è effettivamente cosi portentoso come dicono e se fa bene anche al tuo corpo!

Buona scoperta e buon Golden Milk a tutti!

Namasté

 

 

 

Daniela

Daniela

Lascia un commento

Rimani aggiornato

Mandami l atua mail per rimanere aggiornato di tutte le attività di ciao yoga

Torna su